Società digitale e relazioni umane: il Gruppo Immedya produce Hurt, il corto sul cyberbullismo

DivisioniSocietà digitale e relazioni umane: il Gruppo Immedya produce Hurt, il corto sul cyberbullismo
cyberbullismo

Società digitale e relazioni umane: il Gruppo Immedya produce Hurt, il corto sul cyberbullismo

Attraverso il nostro Manifesto dei Valori, ci siamo fatti portavoce di una comunicazione umana, etica, che metta le persone al centro, nella ricerca di un futuro sostenibile sotto diversi punti di vista. Ed è proprio sulla spinta di questa filosofia che abbiamo sposato un progetto ambizioso, in partecipazione con la divisione IMP L’Editoria: la produzione del cortometraggio Hurt, per la regia di Carmine Bucci.

Cultura e comunicazione per far luce sul cyberbullismo giovanile

L’opera, ispirata ad una storia realmente accaduta in Abruzzo, è una riflessione cruda e intensa sul tema del cyberbullismo, una forma di bullismo digitale ancora troppo spesso sottovalutata della nostra società, e che colpisce maggiormente i più giovani. Il fenomeno, molto ampio e frastagliato, è la traduzione di una frattura in un processo comunicativo e culturale complesso, tra utenti, strumenti digitali e linguaggi.

Nella nostra idea di futuro infatti, anche il linguaggio digitale necessita di una costante ricerca verso l’onestà, il rispetto e l’inclusività, e attraverso la produzione di Hurt abbiamo sentito il desiderio di portare sullo schermo l’evidenza di certe dinamiche che si innescano nell’interazione tra le persone e la comunicazione digitale.

Come esperti della comunicazione siamo consci infatti della facilità con cui i media, soprattutto quelli digitali di nuova generazione, possano distorcere l’informazione se utilizzati in modo negativo. 

Far luce su questa tematica è il nostro atto di responsabilità per il futuro, affinché avvengano sempre meno episodi di cyberbullismo e le nuove generazioni acquisiscano maggiore consapevolezza

Uno short movie “scomodo” per un tema spinoso

Il cortometraggio, grazie all’esposizione di un fenomeno delicato, riflette seriamente sull’impatto sociale che esso ha sulle persone

La mancanza di informazioni per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema è parallela alle insufficienti iniziative di prevenzione del problema, sia per istruire sui rischi per vittime e carnefici, e anche per un terzo soggetto, ovvero i testimoni, spesso inconsapevoli delle conseguenze nella loro partecipazione.

 

Riconoscimenti ufficiali come valore aggiunto al progetto

Attraverso uno stile autoriale notevole e dal forte impatto visivo, ispirato dai noir dal taglio internazionale, Hurt sta riscontrando partecipazioni positive presso importanti festival nazionali e non solo, come Barcellona e Lisbona. 

Recentemente è stato assegnato ad Hurt anche un Certificato di merito artistico dalla 78a mostra internazionale d’arte cinematografica La Biennale di Venezia

Le motivazioni alla base del premio elogiano il corto “per aver raccontato con arte decisa e passionale il tema del cyberbullismo, mostrando diverse forme della sensibilità umana, dallo spirito intimo ed emotivo a quello crudo e severo. Un film intenso, che guarda al futuro, raccontando una dura realtà in crescita e preponderante nei giovani”, come si legge dal messaggio della direzione del Festival che annuncia l’inserimento di Hurt nella sezione Biennale Orizzonti, insieme ai migliori cortometraggi realizzati fino a Febbraio 2021.

Un ottimo punto di partenza per il progetto, che sia d’auspicio per altre realtà che desiderino avvicinarsi alla nostra iniziativa per sensibilizzare il pubblico su questi aspetti della società digitale e sulle relazioni umane che la compongono.

Per maggiori informazioni sul progetto, visita la pagina dedicata.

 

Credits

Produzione: Gruppo Immedya con la partecipazione di IMP L’Editoria

Regia: Carmine Bucci

Soggetto: Carmine Bucci e Daniele Rutigliano

Sceneggiatura: Daniele Rutigliano

Con Fabrizio Pagliaretta, Mario Massari, Lucrezia Santilli, Rossella Mattioli

Direttore della fotografia: Peter Ranalli

Scenografia: Valerio Gagliardi

Fonico: Giampiero Sanzari

Colonna sonora : Mr Rain – con il brano  Fuori Luogo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su
La forza del Gruppo Immedya risiede nelle persone: dipendenti, stakeholder, fornitori e partner.
Il pieno coinvolgimento di tutti è l’unica strada per il miglioramento continuo.
Rimettiamo le persone al centro.
Non c’è azienda senza l’energia delle persone.
Seguici su